Monday, May 7, 2018

Stelle cadenti: sono le notti delle Eta Aquaridi, prodotte dalla cometa di Halley

Stasera occhi al cielo per lo sciame meteorico delle Eta Aquaridi, le stelle cadenti prodotte dallo sciame di polveri lasciato dal passaggio della cometa di Halley: purtroppo quest’anno l’osservazione non sarà agevole, in quanto la luce della Luna e le nuvole potrebbero impedire di ammirare lo spettacolo.


Lo sciame è attivo per gran parte del mese di maggio e al momento del picco si prevedono circa 20 meteore all’ora: di conseguenza è possibile tentare l’osservazione anche nelle prossime notti.

La Luna salirà sopra l’orizzonte quasi in parallelo col radiante (la costellazione dell’Aquario), ossia il punto in cui sembrano provenire queste stelle cadenti. Sono le regioni del Sud le favorite per l’osservazione: le meteore sono visibili da quando la costellazione sorge nella seconda parte della notte, fino al crepuscolo mattutino.

Queste stelle cadenti sono generate dalla nube di detriti lasciata lungo la sua orbita dalla cometa di Halley, che è passata l’ultima volta nel 1986: quando la Terra la attraversa, le polveri si bruciano nell’atmosfera producendo la caratteristica scia luminosa.

No comments:

Post a Comment